La settimana sui social: EasyJet e Lamezia Terme

|

Per un assaggio autentico della vivace vita italiana, niente di meglio della Calabria. Questa regione soffre di un’evidente assenza di turisti a causa della della sua storia di attività mafiosa e di terremoti – e la mancanza di città iconiche come Roma o Venezia capaci di attrarre i fan di Instagram.

Un testo che potrebbe rasentare la fantascienza se pubblicato su un qualsiasi sito turistico, ma che è pura realtà per EasyJet. La pagina dedicata all’aeroporto di Lamezia Terme riportava infatti le frasi che vi abbiamo appena presentato.

Come prevedibile tutto ciò è diventato virale, inondando Instagram, Facebook e Twitter, coinvolgendo anche diverse personalità istituzionali, tra cui la presidente della Regione Calabria Santelli. Viene lecito chiedersi se da parte di EasyJet sia stata una voluta operazione di marketing. Possibile?

easyjet lamezia

Vero è che Lamezia Terme, Calabria e EasyJet sono state parole con un forte trend in rete, ma il tasso di effettiva conversione non è ovviamente noto (anche a causa di una ipotetica coda lunga dell’attenzione mediatica raggiunta dalle varie parti in gioco). Certo è che EasyJet ha ricevuto anche una pubblicità negativa non di poco conto. Il vecchio proverbio del “bene o male, purché se ne parli” è ancora vero?

La rete negli anni ci ha insegnato come l’indignazione possa essere un motore davvero potente, in grado di fare la differenza nelle scelte di mercato degli utenti. Il rischio di quanto avvenuto è, per EasyJet, di vedere diminuito l’interesse per i suoi voli non solo da parte dei calabresi, ma in generale degli italiani, da Nord a Sud. Non è assolutamente un assioma che le molte ricerche in rete si trasformino in potenziali clienti, anzi: il tamtam mediatico può essere davvero un’onda incontrollabile!

EasyJet ha risposto alle accuse con delle scuse ufficiali che riportiamo:”EasyJet si scusa apertamente con tutti i calabresi e la Regione Calabria per la descrizione contenuta nella scheda informativa all’interno del sito. L’intento originale del testo era sottolineare quanto la Calabria sia sottovalutata all’estero da un punto di vista turistico. La Calabria è una terra per noi molto importante, che amiamo e che promuoviamo da sempre con numerosi voli su Lamezia Terme. Ne è una dimostrazione anche il fatto che il primo volo del 15 Giugno, che coincide con il ripristino delle operazioni post lockdown, è stato quello verso l’aeroporto di Lamezia Terme. Abbiamo provveduto immediatamente a rimuovere il testo e avviato un’indagine interna per capire l’accaduto e fare in modo che non accada mai più.”

La rimozione del testo era un qualcosa di dovuto, ma viene da chiedersi, nel caso in cui fosse un tentativo di marketing, come sia stato possibile per una azienda commettere un errore simile.

Si tratta infatti di pubblicare una pagina offensiva, in grado di generare, come successo, una pubblicità negativa per l’azienda stessa. La morale è semplice quanto efficace: il controllo della propria immagine deve essere al primo posto, e deve necessariamente passare per una analisi di ogni contenuto pubblicato sui propri mezzi di comunicazione, siano essi un sito, un social network o anche delle brochure cartacee.

easyjet lamezia

Il tutto senza dimenticare l’importanza della chiarezza di ciò che si sta comunicando. Nel testo qui sopra leggiamo che “l’intento originale del testo era sottolineare quanto la Calabria sia sottovalutata”: è chiaro che l’intenzione originale non è stata raggiunta. Dimostrazione di come non importa solamente cosa si comunica, ma come ciò viene realizzato. Un controllo dei propri testi può evitare spiacevoli conseguenze.

EasyJet riuscirà a farsi perdonare, o perlomeno a far dimenticare questa gaffe terribile? Vedremo nelle prossime settimane se il reparto marketing dell’azienda saprà far tesoro di quanto avvenuto, trasformandolo in un potenziale successo per questa particolare stagione estiva.

L’autore
Andrea Prosperi: Cresciuto a pane e social, è incuriosito da tutto ciò che accade in questo piccolo grande mondo.
https://www.instagram.com/socialmediasurfer/

Lascia un commento